C
arbonato di calcio per l’ambiente. In quanto prodotto naturale, il carbonato di calcio si adatta perfettamente all’uso in applicazioni di tutela ambientale. Dalla desolforazione dei fiumi di combustione, al trattamento delle acque potabili, alle operazioni di liming in foreste e laghi, alla neutralizzazione delle piogge acide: l’uso del carbonato di calcio nelle tutela dell’ambiente cresce di anno in anno.

Poichè il carbonato di calcio ha un effetto “tampone” naturale e funge da filtro antiquinamento, non comporta rischi per la salute ed è privo di agenti chimici pericolosi.

Scegliamo i migliori giacimenti di carbonato di calcio presenti nel territorio italiano e grazie al nostro laboratorio interno teniamo monitorato constantemente il nostro prodotto per garantire massima sicurezza e serenità ai nostri clienti.

Mario Cremaschi, Titolare

Un utilizzo potenzialmente interessante e rappresentato dall’uso delle polveri sottili aggregati con eventuali tensioattivi quale filler protettivo delle piante da frutta e degli ulivi nella lotta antiparassitaria della mosca e quale protezione delle piante al calore eccessivo.

Questo tipo di lotta biologica è stata sviluppata in America nella coltivazione dei fichi d’india per proteggerli dall’attacco dei parassiti e degli uccelli. La fanghiglia di polveri argillose, principalmente caolino, alterando il colore dei frutti, delle foglie, delle piante, confonde i predatori e parassiti, aumentando la resa della produzione. Il prodotto dopo la raccolta può essere lavato per eliminare lo strato polveroso ed eventualmente trattato superficialmente con ceratura, come nel caso degli agrumi. Anche in Sardegna sono state condotte prove presso il CNR-ISPA e l’Università di Sassari per conto di un produttore di argille regionale.

Written by cremaschigranulati